Skip directly to content

Eyal Weizman

Direttore del Centre of Research Architecture (Goldsmith College, Università di Londra), Eyal Weizman ha studiato architettura all'Architectural Association di Londra e ha conseguito il suo PhD al London Consortium, Birbeck College. Ha insegnato architettura all'Academy of Fine Arts di Vienna. Il suo lavoro include edifici e stage sets in Israele/Palestina ed Europa. Weizman lavora con varie ONG e organizzazioni per i diritti umani. Ha co-curato la mostra A Civilian Occupation: The Politics of Israeli Architecture, e pubblicato un libro con lo stesso titolo. Questi progetti si fondavano su ricerche sui diritti umani, ma sono state censurate dalla Israeli Association of Architects, e poi confluiti nella mostra Territories (New York, Berlino, Rotterdam, San Francisco, Malmoe, Tel Aviv, Ramallah). Weizman ha insegnato, partecipato a e organizzato conferenze in molte istituzioni del mondo. I suoi libri includono Lesser Evils (Verso, 2011), Hollow Land (Verso 2007), A Civilian Occupation (Verso 2003), la collana Territories (1,2,3), Yellow Rhythms e molti articoli su riviste e libri. Ha ricevuto il premio James Stirling Memorial Lecture Prize (2006-2007) e attualmente è direttore di ricerca di un progetto finanziato dall'European Research Council: Forensic Architecture.
Qui di seguito, oltre ad una bibliografia di massima dell'autore, anche alcuni materiali disponibili on-line.

Pubblicazioni

Material Proportionality: the Paul Hirst Memorial Lecture, 2010

intervista: Forensic Architecture and the speech of things: a conversation

(con Thomas Keenan): Israel: the third strategic threat

Lawfare in Gaza: Legislative Attack

Ariel Sharon and the Geometry of Occupation (Part 1)

Ariel Sharon and the Geometry of Occupation (Part 2)

Ariel Sharon and the Geometry of Occupation (Part 3)

Introduction to the Politics of Verticality

“Forensic architecture. Only the criminal can solve the crime”, Radical Philosophy, 164, November-December 2010